CHANNING TATUM, dallo striptease fino al cinema si confessa a MAX

Pubblicato il da kulturart

MAX_Channing-Tatum.JPGChanning Tatum sta vivendo un momento d’oro per la sua carriera con una sfilza di film in uscita. Eppure a MAX confessa: "Non sono mai stato sicuro di me. A scuola balbettavo… mi avevano diagnosticato un disturbo dell’attenzione e una specie di dislessia. Mi hanno curato, con fiumi di pillole di Ritalin e Dexedrine. Ho smesso quando ho cominciato a pensare al suicidio."

 

Primo di otto figli, ha frequentato l’Accademia militare, poi la Tampa Catholic High School, in Florida: «Sono nato in Alabama, naturale che ami le armi. Ma uccidere non mi piace: una volta ho preso un cervo e sono rimasto giù di corda per giorni». Dopo il college per sbarcare il lunario ha fatto un po’ di tutto, compreso lo spogliarellista: «Che vi devo dire, non c’è quasi niente che mi imbarazzi… Anche Al Pacino ha fatto lo stripper… e oggi è Al Pacino. E quel periodo è stato davvero spassosissimo».

Proprio il suo passato gli ha regalato l’attenzione di Soderbergh che l’ha voluto protagonista di Magic Mike, nelle sale americane a giugno 2012.

Tra gli altri film in cui vedremo Channing Tatum: Knockout - Resa dei conti, sempre di Soderbergh, The Vow (“La memoria del cuore”, in Italia il 4 maggio), 21 Jump Street e G.I. Joe: La vendetta.  

 

Condividi post

Commenta il post